Jun 28

RADIOLAND

UN DISCO CHE RESPIRA DI VIAGGI E STRADE POLVEROSE

Provo sempre un certo imbarazzo quando mi trovo a scrivere del lavoro di un gruppo non ancora famoso. Sento sempre la sensazione dell’inadeguatezza delle semplici parole per evidenziare tutta la passione, l’orgoglio, la fatica e la determinazione che ci vuole per confezionare e proporre un album con una veste professionale da parte di chi professionista non è, nel senso che purtroppo ancora non riesce a vivere solo con i proventi della propria arte.

Mi ha colpito molto, ascoltando le undici tracce dell’autoprodotto “A Pack Of Lies”, la bravura tecnica e la padronanza degli strumenti da parte degli italianissimi Les 3 Tetons, acquisita immagino distillando sudore e note in decine e decine di palchi più o meno grandi del nord Italia. Una musica che proprio nella dimensione live trova per me la sua naturale collocazione, con il suo groove dall’alto tasso alcoolico che profuma di buon tabacco stagionato, come nella migliore tradizione rock on the road dei paesi di cultura anglosassone. Un disco che respira di viaggi in strade polverose, che molti di noi vecchi rocchettari anche solo con il proprio spirito ha già percorso, cullato dalle indimenticabili emozioni proposte da grandi e illustri artisti nel passato.

Fabrizio Pilone

Radioland.it